L′′abitazione in edilizia residenziale pubblica  

CHE COSA È E A CHE COSA SERVE :  

Tutti i cittadini possono rivolgersi al Servizio Sociale per ottene­re informazioni su sugli alloggi di edilizia residenziale pubblica - E.R.P. - (casa popolare).

Gli alloggi assegnati tramite Bando comprendono case di proprietà dell’ALER e case di proprietà comunale. Vengono dati in affitto a persone o nuclei familiari, a condizioni agevolate, secondo canoni proporzionali al reddito familiare ed alla tipologia di alloggio.

Ogni sei mesi, conformemente a quanto previsto dal Regolamen­to della Regione Lombardia, il Comune pubblica il Bando per la formazione della graduatoria sulla base della quale può avvenire l’assegnazione delle case popolari.

Il Bando prevede punteggi specifici per categorie a rilevanza sociale (ad es. disabili, anziani, giovani coppie, persone sole con minori).

Per partecipare al bando per l'assegnazione di alloggi popolari occorre:

- essere residenti nel Comune di Pessano con Bornago oppure, se si risiede altrove, lavorare nel territorio comunale;
- essere residenti in Regione Lombardia da almeno 5 anni consecutivi, al momento di presentazione della domanda;
- non esser proprietario di un alloggio adeguato alle esigenze del nucleo familiare, situato nella provincia di Milano;
- possedere un reddito inferiore alla soglia stabilita nel bando;
- non essere stato sfrattato da alloggio ERP per morosità o per occupazione abusiva negli ultimi 5 anni.

I moduli per la presentazione della domanda si ritirano presso l’Ufficio Servizi Sociali (Tel. 02.959697218) negli orari e giorni di apertura e nel periodo di apertura del Bando (giugno).

L’operatore amministrativo fornisce informazioni sulla documentazione necessaria alla compilazione e fissa un appuntamento per l’inserimento dei dati nel sistema informatico regionale.

Il Servizio Sociale pubblicizza il bando annuale tramite l’affissione di manifesti sul territorio comunale, l’eventuale comunicazione alla stampa locale e la pubblicizzazione sul sito comunale.

Alla scadenza del Bando si definisce la graduatoria provvisoria che viene pubblicata all’Albo Pretorio, posto all’ingresso dell’edificio comunale, per 15 giorni. I cittadini possono presentare ricorso se ritengono che l'attribuzione del punteggio non sia stata adeguata. Dopo l’esame dei ricorsi viene pubblicata la graduatoria definitiva, che viene resa nota con le stesse modalità di quella provvisoria.

I tempi di assegnazione della casa sono legati alla disponibilità di alloggi.

DOVE RIVOLGERSI :  

UFFICIO SERVIZI SOCIALI

Comune, Via Roma, 31

RESPONSABILE :  

Dottoressa Michela Gerli

ALLEGATI

Versione Stampabile Versione Stampabile