L´inserimento in Residenza Sanitaria per Anziani (R.S.A) e in Centri Diurni Integrati ( C.D.I. )  

CHE COSA È E A CHE COSA SERVE :  

Qualora una persona anziana abbia perduto la propria autonomia in modo parziale o totale e si trovi senza possibilità d’assistenza continuativa a casa propria, occorre valutare l’opportunità di inserimento in una struttura, temporaneamente oppure stabilmente. Il Servizio Sociale del Comune, attraverso l’assistente sociale referente, può aiutare i familiari dell’anziano in difficoltà a considerare tutte le possibili alternative al ricovero, e nel caso in cui non sia possibile fare altrimenti, può fornire tutte le informazioni sulle residenze socio-sanitarie esistenti nel territorio.

Le risorse di tipo residenziale e semi residenziale previste sono di due tipi:

- le Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA) sono strutture adatte ad ospitare anziani non autosufficienti, parziali o totali, che necessitano di aiuti sanitari e socio-assistenziali e per i quali non sia più possibile il mantenimento nel proprio domicilio; i ricoveri possono anche essere temporanei, per aiutare l’anziano e la sua famiglia in particolari situazioni di difficoltà;


- il Centro Diurno Integrato è un servizio alternativo al ricovero, destinato agli anziani, totalmente o parzialmente autosufficienti, che offre prestazioni socio-assistenziali, sanitarie e riabilitative durante le ore diurne.
E' compito della famiglia contattare direttamente la struttura scelta. è infatti importante che siano i familiari della persona anziana a valutare l’ambiente e la situazione re­sidenziale. Il Servizio Sociale è ovviamente a disposizione quando sia necessaria una relazione sociale riguardante la situazione della persona anziana.
Ogni struttura valuta le domande in base ai suoi criteri e ha le sue liste d’attesa.
Per tutti i ricoveri é previsto il pagamento di una retta giornaliera – stabilita dalla singola struttura.
Il Comune può integrare il pagamento qualora la persona anziana e i familiari non dispongano di entrate sufficienti.
Per affrontare il problema economico del pagamento delle rette di ricovero, vengono applicate le modalità di intervento previste nel Regolamento comunale, in particolare:

1- In caso di assenza di obbligati per legge, l'Amministrazione Comunale si fa carico completamente della retta di degenza dell'utente gestendone con apposita delega il conto corrente e la pensione;

2- nel caso in cui siano presenti gli obbligati per legge (figli, fratelli, nipoti etc.), l'Amministrazione comunale valuterà l’erogazione di un contributo economico in base alla situazione reddituale dell'interessato e dei suoi familiari.

Nel caso in cui il bisogno di ricovero della persona anziana è legato ad un tempo limitato, dopo un periodo di degenza ospedaliera, oppure in situazioni in cui coloro che normalmente prestano assistenza sono impossibilitati a svolgere il proprio compito è possibile inserire l’anziano per un periodo limitato in strutture residenziali della zona convenzionate. I ricoveri di sollievo vengono gestiti dal Servizio Anziani dell’ASL MI 2 tel. 02. 92654714 e sono a pagamento.

DOVE RIVOLGERSI :  

UFFICIO SERVIZI SOCIALI

Comune, Via Roma, 31

RESPONSABILE :  

Dottoressa Michela Gerli

Versione Stampabile Versione Stampabile