Inserimento sociale in età adulta  

CHE COSA È E A CHE COSA SERVE :  

Il Servizio Sociale è a disposizione della persona diversamente abile, che ha concluso il percorso scolastico, e dei suoi familiari per fornire una panoramica dei servizi e delle occasioni esistenti sul territorio a favore di persone con disabilità e per orientare la scelta verso quelle maggiormente rispondenti alle caratteri­stiche ed alle possibilità della persona.

Nel colloquio con l’assistente sociale, la persona disabile ed i fa­miliari possono essere guidati ad una obiettiva valutazione della situazione, tenuto conto delle valutazioni eventualmente già compiute nel tempo dai servizi specialistici di riferimento (il Servizio di Neuropsichiatria Infantile e/o il Don Gnocchi) e della scuola dell’obbligo che la persona disa­bile ha frequentato negli anni precedenti.

Sulla base di questa valutazione congiunta, il Servizio Sociale ricerca il servizio o l’organizzazione più adatta alle esigenze della persona disabile, formula una richiesta di inserimento, progetta un percorso individuale e fissa una serie di obiettivi condividendoli con la persona stessa e con i suoi familiari. Una volta che il disabile è inserito presso un servizio territoriale, il Servizio Sociale com­pie verifiche periodiche ed incontri di valutazione del percorso.

Di seguito alcune delle possibilità esistenti sul territorio offerte alle persone disabili, oltre il periodo della scuola dell’obbligo:



Scuola superiore, Centri di Formazione Professionale

Ai disabili che posseggano capacità ed interesse nello studio o in percorsi for­mativi, ed intendano perciò proseguire la scuola, il Servizio Sociale offre infor­mazioni ed orientamento riguardo alle occasioni ed alle possibilità esistenti.

E' la famiglia del ragazzo o della ragazza che contatta poi la Scuola o il Cen­tro di Formazione Professionale per esporre la propria situazione, iscrivere eventualmente il proprio figlio ed usufruire dei possibili supporti che la scuola mette a disposizione.



Servizio per la Formazione all’Autonomia ( SFA )

Il Servizio di Formazione all’Autonomia è rivolto a persone di età inferiore ai 65 anni con lievi o medie disabilità e con discrete capacità relazionali, di adattamento e di co­municazione.

Per ogni persona inserita viene predisposto un progetto individualizzato.

L’obiettivo del Servizio è la crescita personale, attraverso lo sviluppo ed il rinforzo dell’autonomia personale e, quindi, l’integrazione sociale.

I Servizi di Formazione all’Autonomia offrono percorsi mirati di tipo anche scolastico finalizzati all’inserimento del soggetto nel mondo del lavoro. Prevedono un iter formativo durante il quale viene stipulato un programma individuale per ogni soggetto in modo da identificare le capacità potenziali che andranno sviluppate. Si presta particolare attenzione alle seguenti aree:

- sviluppo psicomotorio;

- sviluppo intellettivo;

- sviluppo relazionale;

- autonomia (es. nell’igiene personale, nell’alimentazione, nell’abbigliamento, nel muoversi sul territorio, nell’utilizzo del denaro…)

La retta di frequenza è a carico dell’Amministrazione Comunale.



Centro Diurno Disabili ( CDD)

E' un servizio diurno con spazi educativi e ricreativi diversificati per l’inserimento di persone portatrici di handicap psi­cofisico, con grave compromissione dell’autonomia personale e/o sociale e con età inferiore a 65 anni.

Il Comune di Pessano con Bornago inserisce i propri residenti presso il CDD del Comune di Gorgonzola. Esso mira alla crescita evolutiva dei soggetti nella prospettiva di una progressiva e costante socializzazione con l’obiettivo di sviluppare le capacità residue della persona ed operare per il massimo mantenimento di tali capacità. Per ognuna delle persone che lo frequenta, viene predisposto un progetto individualizzato.

Il C.D.D. offre la possibilità di svolgere le seguenti attività a seconda della capacità del singolo soggetto:

- attività ludico – ricreative;

- attività espressivo – culturali;

- attività artigianali;

- attività esterne (sport, gite, ippoterapia, vacanze…).


La retta di frequenza è a carico dell’Amministrazione Comunale. Alla famiglia viene richiesta una quota mensile di compartecipazione alla spesa.


Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi recandosi personalmente presso l’Ufficio Servizi Sociali negli orari di apertura al pubblico o telefonando ai seguenti numeri di telefono: 02.959697216 – 255 -218.

DOVE RIVOLGERSI :  

UFFICIO SERVIZI SOCIALI

Comune, Via Roma, 31

RESPONSABILE :  

Dottoressa Michela Gerli

Versione Stampabile Versione Stampabile